Conferenza al Rotary di Dario Matteoni

Incontro al Rotary. Matteoni e l’avanguardia livornese

LIVORNO. Conferenza al Rotary dello storico dell’arte Dario Matteoni sul tema “I maestri delle Avanguardie a Livorno negli anni Cinquanta”. «La Livorno del secondo dopoguerra, in gran parte distrutta dai bombardamenti – ha spiegato Matteoni – avverte la necessità di una ricostruzione anche morale per riacquistare nuovo slancio; si affacciano così numerosi intellettuali ed artisti, portatori di idee nuove rispetto alla tradizione figurativa, tra cui Mario Nigro, rivisitatore, come altri, delle esperienze di Piet Mondrian; Voltolino Fontani, che fa riferimento all’era atomica; Ferdinando Chevrier, dapprima avvicinatosi al Cubismo e quindi approdato all’Astrattismo. L’ansia di nuove sperimentazioni caratterizza anche un altro grande artista, Osvaldo Peruzzi, esponente della stagione futurista e successivamente rivisitatore delle esperienze figurative americane».
L’attenzione verso i fenomeni artistici nazionali e internazionali di quegli anni è testimoniata dall’istituzione a Livorno del “Premio Modigliani”.

C. B. Tirreno del 12 aprile 2008

Pubblicità

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: